Amici celebri: come inserire se stessi negli scatti delle starStefano Accorsi e Bianca Vitali presto sposi:'Matrimonio già nei prossimi giorni'


Addio a Henning Mankell, il popolare giallista svedese è morto di tumore a 67 anni

Data pubblicazione : 05/10/2015




E´ morto a 67 anni Henning Mankell, autore dei romanzi gialli che hanno come protagonista il commissario Kurt Wallander, tradotti in tutto il mondo. Era nato a Stoccolma il 3 febbraio 1948.

Nel gennaio dello scorso anno, lo scrittore svedese aveva annunciato pubblicamente di avere un tumore, scioccando i milioni di lettori appassionati dei suoi romanzi.

Da quel momento Mankell aveva mantenuto un diario sul quotidiano Göteborgs-Posten, in cui aveva raccontato la sua battaglia contro la malattia.

"Tanta altra gente prova la mia sofferenza. Dunque, ho deciso di scrivere le cose così come stanno. Raccontare questa difficile battaglia. Ma lo farò, a intervalli regolari su questo giornale, da una prospettiva di vita, non di morte." aveva spiegato dimostrando grande coraggio.

Della trentina di romanzi scritti da Mankel, che hanno venduto oltre 30 milioni di copie, dodici sono della fortunata serie che ha come protagonista il commissario Kurt Wallander della polizia di Ystad, città nel sud della Svezia.

Il primo libro con protagonista Wallander, intitolato ´Assassino senza volto´ e pubblicato nel 1991, vinse il premio Glasnyckeln dedicato ai migliori romanzi gialli dei paesi scandinavi.

I romanzi di Mankell sono stati spesso anche adattati per il grande e piccolo schermo. A interpretare in TV il personaggio di  Wallander è stato Kenneth Branagh, in una serie andata in onda a partire dal 2008.

Lo scrittore era sposato dal 1998 con Eva Bergman, figlia del grande regista svedese Ingmar Bergman.




Gli Ultimi Video & Gallery