Le bellezza delle rosse italiane fa bene alla saluteJohnny Depp "fuori controllo" sul set di 'LAbyrinth' aggredisce un tecnico


Addio al regista Ermanno Olmi





A poca distanza dalla morte di Paolo Ferrari, il cinema italiano perde un altro gigante. E´ morto a 86 anni Ermanno Olmi. Il regista, che era nato il 24 luglio 1931 a Bergamo, è mancato la scorsa notte nell´ospedale di Asiago in cui era stato ricoverato d´urgenza venerdì scorso, per le complicazioni di una grave malattia con cui combatteva da tempo. Il regista lascia la moglie Loredana e i tre figli: Elisabetta, Fabio e Andrea.


Rai Cultura / Twitter

"Con Ermanno Olmi", ha scritto il presidente del consiglio Paolo Gentiloni, "Perdiamo un maestro del cinema e un grande esempio di cultura e di vita. Il suo sguardo incantato ci ha raccontato e fatto capire le radici del nostro paese."


Rai3 / Twitter

Olmi aveva esordito nel 1958 con il film ´Il tempo si è fermato´. Avevano fatto seguito più di venti film, come ´L´albero degli zoccoli´, ´La leggenda del santo bevitore ´ e ´Il mestiere delle armi´. In carriera aveva vinto numerosi premi, tra cui il Leone d´oro alla carriera nel 2008 e la Palma d´oro a Cannes nel 1978 per ´L´albero degli zoccoli´.

"Questo paese perde un altro grande padre", ha scritto Alessandro Gassmann in un post sul suo blog."Assomiglia sempre più ad una zattera governata da una ciurma inesperta e senza bussola. Attraverso il lavoro di questo artista, possiamo riguardare chi eravamo e forse ritrovare la direzione."


Agenzia Ansa / Twitter




Gli Ultimi Video & Gallery