'Top Gun 2', Tom Cruise combatterà contro i droniBar Refaeli a letto con il Muppet, lo spot viene censurato


Compra un Gauguin e un Bonnard all'asta oggetti smarriti. Li teneva in cucina da 40 anni

Data pubblicazione : 02/04/2014




Uhm, dunque: il primo aprile è passato, giusto? Perfetto, allora possiamo raccontarvi, senza temere la bufala, questa storia così come la riportano differenti fonti di stampa.

Tutto inizia nel 1974, quando un operaio siciliano partecipa a un´asta delle Ferrovie dello Stato, dove vengono battuti differenti oggetti smarriti. L´uomo acquista un paio di quadri che gli sembrano belli. Li paga 45mila lire.

Ora, già è piuttosto strano che qualcuno dimentichi su un vagone dei quadri. Intendiamo dire: passi una sciarpa, un orologio, un giubbotto, ma dei quadri...Comunque, se possibile, questo è l´aspetto meno bizzarro della vicenda.

Infatti, sempre secondo quanto emerge adesso, quei quadri sono realizzati da due maestri dell´impressionismo: Gauguin (´Fruits sur une table ou nature au petit chien´) e Bonnard {´La femme aux deux fauteuils´).

Possibile che nessuno all´epoca abbia informato una qualsiasi forza di Polizia del ritrovamento di quadri su un vagone? Che nessuno si sia accertato se le tele erano originali oppure false? Che nessuno abbia messo in collegamento quei quadri con un furto? Insomma: che nessuno abbia controllato alcunché, accantonando le opere in un magazzino per poi metterle direttamente all´asta come oggetti smarriti?

Conclusione: il nucleo Tutela Beni Culturali comunica adesso di aver recuperato i quadri, che a quanto pare erano stati rubati a Londra a una coppia di inglesi. L´operaio siciliano li teneva nella sua cucina. Da 40 anni.




Gli Ultimi Video & Gallery