Arrivano i paparazzi! A Torino la mostra 'Fotografi e divi dalla Dolce Vita a oggi'100 milioni di dollari a Christian Bale per ritornare a interpretare Batman?


Condannata la finta avvocatessa che ha truffato Fedez: 'Costi inventati per spese personali'

Data pubblicazione : 30/11/2017



Fedez si era fidato di una legale che si spacciava per tale, ma non era nemmeno praticante. Susanna Chiesa, questo il nome della truffatrice, è stata adesso condannata a sette mesi di carcere e 400 euro di multa per truffa ed esercizio abusivo della professione di avvocato.

Secondo quanto emerso dalle indagini avviate in seguito a una denuncia del rapper, la Chiesa, approfittando della fiducia che l´artista riponeva in lei, inventava di sana pianta voci di spesa.


Fedez / Facebook

La donna sosteneva che il denaro servisse per questioni legali, ma in realtà i soldi venivano utilizzati per spese personali della sedicente avvocatessa: cene, bollette telefoniche e persino biancheria intima.

Ad accorgersi delle spese gonfiate è stato l´attuale legale di Fedez, Cristiano Magaletti, che ha ricostruito la vicenda.


Fedez / Facebook

"La dottoressa Chiesa", spiega in una nota Newtopia, l’etichetta discografica indipendente creata da J-Ax e Fedez, "che si era sempre spacciata con Fedez come avvocato, tale non era affatto: anzi, non era nemmeno praticante abilitata: ciononostante aveva preso somme a titolo di Cassa Forense e trattato questioni giuridiche anche di un certo rilievo."

"Dopo due anni dalla denuncia, giunge finalmente la condanna", si legge ancora nella nota. "Susanna Chiesa, che in alcuni ambienti è ancora oggi conosciuta come "l´avvocato Chiesa", è stata oggi condannata dal Tribunale di Milano, nella persona del Giudice dott.sa Filiciotto, a sette mesi di reclusione ed a pagare 400 euro di multa per truffa ed esercizio abusivo della professione di avvocato."




Gli Ultimi Video & Gallery