Megan Fox mamma per la seconda voltaLéa Seydoux con Vincent Cassel ne 'La Bella e la Bestia': 'Non mi innamorerei mai di un uomo brutto'


Cristiano De Andrè: 'La più grande soddisfazione, dimostrare a mio padre di essere un artista'

Data pubblicazione : 14/02/2014




Cristiano De André sta per salire sul palco di Sanremo, dove presenterà in gara due brani inediti, che sono anche contenuti nella riedizione del suo album ´Come in cielo cosi´ in guerra´. 

I due pezzi in gara all´Ariston sono ´Invisibili´ (scritto insieme a Fabio Ferraboschi) e ´Il cielo è vuoto´ (scritto invece insieme a Diego Mancino e Dario Faini). La produzione è stata affidata a Davide Rossi (Coldplay, Goldfrapp).

"Nella Genova dei miei vent’anni l’eroina era in ogni piazza" ha spiegato De André in un´intervista a La Stampa "Era un’Italia clerico-fascista che non voleva cambiare, dalla quale noi volevamo solo scappare, anche magari nella droga".

Il musicista aggiunge che il brano ´Invisibili´ è dedicato a un amico che non ce l’ha fatta a uscire dal tunnel dell´eroina: "Eravamo gli invisibili perché molti di noi avevano genitori lontani, che non capivano e non volevano vedere" Nessun riferimento però, specifica, con il rapporto tra lui e il padre Fabrizio.

"Mi ha salvato una passione, la musica, mi sono iscritto al Conservatorio, me ne sono andato da Genova a 21 anni" ha ancora detto De André "Sentivo dentro di essere un artista. Dimostrarlo a mio padre, che non ci credeva, è stata la più grande soddisfazione della mia vita. Quando mi ha preso in tournée con lui è cambiato il nostro rapporto: ero diventato un suo collega e avevo ottenuto il suo rispetto".




Gli Ultimi Video & Gallery