Il ritorno dei Jamiroquai: nuovo album a marzo e concerto a luglio al Firenze Summer FestivalVinyl Art, fantastici ritratti di grandi musicisti disegnati sui loro vinili


Dati Cinetel 2016, Checco Zalone salva il cinema italiano: +6% di presenze, ma a Natale è crollo

Data pubblicazione : 18/01/2017



L´Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Multimediali (Anica) ha diffuso nelle scorse ore i dati Cinetel relativi al 2016 di incasso e presenze dei cinema italiani, ed è un rapporto con luci e ombre.

L´analisi evidenzia un aumento di presenze pari al 6% rispetto all´anno precedente con 105.385.195 biglietti venduti e del 3,86% degli incassi, che sono stati pari a 661.844.025 di euro.

Circa il 10% degli incassi annuali però - 65,3 milioni di euro - è stato messo a segno da un´unica pellicola, ´Quo Vado?´ di Checco Zalone.



Un altro dato preoccupante per il futuro del settore è l´imponente calo di presenze nelle sale cinematografiche durante le vacanze natalizie, tradizionalmente il periodo migliore per gli incassi.

In particolare, nel corso delle festività 2016 si è verificato un calo del 38% di incassi e del 35% delle presenze rispetto allo stesso periodo del 2015, un vero e proprio crollo.



Il secondo film italiano dell´anno in termini di incassi è stato ´Perfetti sconosciuti´ di Paolo Genovese, che ha portato al botteghino 17,3 milioni di euro, una differenza abissale rispetto a Zalone.

Altro dato da sottolineare è il proseguimento del dominio di Hollywood, anche se la quota di mercato in Italia del cinema statunitense è in leggero calo, passando dal 60,01% del 2015 al 55,19% del 2016.





Gli Ultimi Video & Gallery