Richard Gere e Alejandra Silva, debutto sul red carpet alla premiere di 'Time Out Of Mind'Non dire gatto se non ce l'hai nel ritratto: photo-bombing felino nei grandi classici della pittura


Dopo la figlia, anche il padre di Paul Walker cita in giudizio la Porsche: 'Sicurezza carente'

Data pubblicazione : 27/11/2015




La famiglia di Paul Walker non ha intenzione di interrompere la battaglia per fare completa chiarezza sulle motivazioni della morte dell´attore 40enne.

Dopo la figlia Meadow, adesso è anche il padre dell´attore a denunciare la Porsche, casa automobilistica produttrice dell´auto su cui era a bordo Walker nel momento dell´incidente, avvenuto a Los Angeles nel dicembre del 2013.

L´attore era seduto sul lato del passeggero a bordo di una Porsche Carrera GT 2005 guidata dal suo amico Roger Rodas. I due avevano appena lasciato un evento di beneficenza che si era svolto a Los Angeles, quando Rodas aveva perso il controllo del bolide, che era finito contro un albero incendiandosi, senza lasciare scampo agli occupanti.

Il padre della star di ´Fast and Furious´, sostiene nella sua citazione in giudizio che a bordo della Porsche Carrera GT fossero mancanti alcune caratteristiche di sicurezza che avrebbero potuto salvare la vita del figlio.

In particolare, vengono indicati il sistema di controllo per la stabilità, i rinforzi laterali delle portiere e una linea per la fuga di combustibile.

In precedenza, la Porsche aveva risposto alla denuncia della figlia 16enne di Walker dichiarando che l´auto su cui viaggiava il padre era “usurata e tenuta male” e che l´attore “conosceva bene i rischi su velocità e tipo di strada percorsa.”

Meadow aveva ribattuto sostenendo che la Porsche stava cercando "di deviare la propria responsabilità" e che suo padre "era il passeggero in una macchina non progettata per proteggere i suoi occupanti, in un incidente su una superficie asciutta, libera, in pieno giorno e con velocità ben al di sotto di quanto pubblicizzato.”




Gli Ultimi Video & Gallery