Orietta Berti non è un'azienda, il fisco le rimborserà l'Irap dal 1998 a oggiLa performer antiselfie si dà per morta nei luoghi turistici


E' morta Liliane Bettencourt, presidente del gruppo L'Oréal e donna più ricca del mondo

Data pubblicazione : 22/09/2017



E´ morta a 94 anni Liliane Bettencourt, presidente dell´azienda di cosmetici L´Oréal, che con un patrimonio di oltre 40 miliardi di euro era la donna più ricca al mondo, secondo la classifica di Forbes.

La donna non compariva in pubblico dal 2012, dopo che le era stato diagnosticato il morbo di Alzheimer. La Bettencourt era stata messa sotto tutela, e non aveva più incarichi operativi nella L’Oreal.


Tgcom24 / Twitter

A dare l´annuncio della morte della Bettencourt è stata la figlia Francoise Bettencourt Meyers: "Liliane Bettencourt è deceduta nella notte a casa sua", si legge in un comunicato. "Avrebbe compiuto 95 anni il 21 ottobre. Mia madre si è spenta serenamente." 

A fondare la L´Oréal era stato il padre di Liliane Bettencourt, il chimico Eugène Schueller, che aveva ideato una tintura per capelli commercializzata poi agli stilisti parigini.


Il Sole 24 Ore / Twitter

A partire da quel primo prodotto era quindi nata tutta una linea di cosmetici e progressivamente l´azienda si era ingrandita, diventando il colosso mondiale che conosciamo oggi.

"Ho appena appreso con grande tristezza della morte della signora Liliane Bettencourt, figlia di Eugène Schueller, fondatore del gruppo L´Oréal", ha scritto Jean-Paul Agon, amministratore delegato del gruppo L´Oréal. "Tutti abbiamo avuto un´ammirazione profonda per lei, che ha sempre curato L´Oréal, la compagnia e i suoi collaboratori, ed era molto legata al successo e allo sviluppo dell´azienda. Ha contribuito personalmente al nostro successo per molti anni. È una grande signora di bellezza che ci ha lasciato e che non dimenticheremo mai."


Rainews / Twitter

Non solo luci però nella vita della Bettencourt: negli ultimi anni la donna era stata al centro di una saga famigliare. Alcune persone del suo entourage erano state accusate di approfittare del suo stato di salute per trarre vantaggi economici.

Nel 2013 poi, l´ex presidente francese Nicolas Sarkozy era stato iscritto nel registro degli indagati per essere sospettato di aver approfittato delle condizioni della Bettencourt per ottenere finanziamenti per la campagna elettorale. Era poi però stato assolto.




Gli Ultimi Video & Gallery