Jimmy Page, leggendario chitarrista dei Led Zeppelin compie 70 anniE' morto il fratello gemello di Paolo Villaggio, Piero


Effetto streaming: per la prima volta il mercato della vendita di musica digitale in calo

Data pubblicazione : 05/01/2014




Per la prima volta dall´apertura dell´iTunes store della Apple nel 2003, che diede una grande accelerazione al settore, il mercato della musica digitale è in flessione. Il dato si ricava da un recente report della società di analisi Nielsen SoundScan.

Il motivo è presto detto: i servizi di streaming online sono in grado di attrarre centinaia di milioni di navigatori e offrono musica gratuitamente grazie alla proposta di annunci pubblicitari, oppure alla proposta di abbonamenti con il pagamento di quote mensili.

Nel corso del 2013 la vendita della musica online in download ha avuto in termini di brani scaricati una flessione del 5.7% , passando da 1.34 miliardi di tracce a 1.26 miliardi di tracce, mentre in termini di album la flessione è stata molto meno evidente e cioè dello 0.1%, passando da 117.7 milioni a 117.6 milioni di album scaricati.

Chi dà già per morto il mercato tradizionale dei dischi, di fronte ai numeri si dovrà ricredere, nonostante qui il calo sia notevole e soprattutto in questo caso la china, irreversibile : gli album venduti nel 2013 sono stati 289.4 milioni, un calo dell´8.4% rispetto ai 289.4 milioni del 2012. In contro tendenza il vinile, che arriva a 6 milioni rispetto ai 4.5 milioni dell´anno precedente. In forte difficoltà invece i CD (-14.5%) che passano da 193.4 milioni a 165.4 milioni.




Gli Ultimi Video & Gallery