Carmen Consoli nominata Cavaliere della RepubblicaUn nuovo album dal vivo degli AC/DC dopo vent'anni


Festival di Roma: Marc'Aurelio d'Oro a 'Marfa Girl' e premi al controverso 'E la chiamano estate''

Data pubblicazione : 18/11/2012




Si è conclusa la settima edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, prima sotto la direzione di Marco Muller. I premi assegnati hanno riservato delle sorprese. Il Marc'Aurelio d'Oro è andato a "Marfa Girl" di Larry Clark, crudo ritratto della moderna gioventù americana ambientato nella cittadina di Marfa, in Texas.

Il Regista statunitense Larry Clark è con questo film alla sua ottava opera. Il suo esordio è avvenuto con 'Kids' del 1995. Clark ha affrontato spesso in passato il tema dell'adolescenza e dei problemi connessi sia con 'Kids', ma anche con 'Un altro giorno in paradiso' del 1998, con 'Bully' del 2001 e con 'Ken Park' dell'anno successivo. I suoi film hanno sempre provocato scandalo e sono entrati costantemente nel mirino della censura dei benpensanti.

Tra gli altri premi, senza dubbio i più inaspettati sono quelli andati a "E la chiamano estate" di Paolo Franchi per la migliore regia e per la protagonista dello stesso film Isabella Ferrari, migliore attrice. La pellicola era stata ampiamente fischiata in sala e criticata duramente da stampa e pubblico. Fischi anche nel corso della premiazione. Evidentemente però la giuria presieduta da Jeff Nichols ha apprezzato. Occorrerà attendere l'uscita nelle sale per un giudizio definitivo.

Il Premio speciale della Giuria è andato invece ad "Alì ha gli occhi azzurri" di Claudio Giovannesi, mentre quello per la migliore interpretazione maschile a Jérémie Elkaïm per 'Main dans la main'. Marilyne Fontaine ha vinto il premio per il giovane attore o attrice emergente con 'Un enfant de toi'. Il Premio del pubblico è invece stato conquistato da "The Motel Life" di Gabriel e Alan Polsky. 

La lista completa dei premi, a questo  indirizzo.




Gli Ultimi Video & Gallery