Canzoni di successo che erano state scritte in origine per altri artistiMark Zuckerberg e Priscilla Chan diventano genitori e donano in beneficenza 45 miliardi di dollari


Gli 80 anni di Woody Allen, genio ironico e pessimista

Data pubblicazione : 01/12/2015




Woody Allen è un´istituzione, che arriva oggi a compiere 80 anni, con la media impressionante di un film all´anno. Molti capolavori e qualche toppa, ma gli si perdona tutto. Anche nelle sue peggiori creature, si trovano battute memorabili.

D´altronde, in ogni film del regista newyorkese, anche quando non ne è il protagonista è come se fosse in scena. Le sue sono pellicole sartoriali, curate personalmente: dalla sceneggiatura al montaggio alla regia, c´è sempre l´impronta, se non la firma.

Dopo aver iniziato la carriera con teatro e cabaret, Allen approda sul grande schermo nel 1966 con ´Che fai, rubi?´, una sorta di parodia demenziale di 007. Ricordiamo poi qui alcuni titoli successivi come ´Il prestanome´, ´Io e Annie´, ´Zelig´, ´Amore e guerra´, Il dormiglione´, ´Manhattan´, ´ Hannah e le sue sorelle´, ´Broadway Danny Rose´, ´Crimini e misfatti´, ´ Harry a pezzi´, fino agli ultimi ´ Blue Jasmine´ e ´Magic in the Moonlight´.

Allen ha avuto numerosissime nomination agli Oscar e ne ha vinti quattro: Miglior regista e Migliore sceneggiatura originale per Io e Annie del 1977, Migliore sceneggiatura originale per Hannah e le sue sorelle del 1986 e Migliore sceneggiatura originale per Midnight in Paris del 2011.

Chi conosce i film di Allen, non si stupisce affatto della sua burrascosa e complessa vita sentimentale, costellata di scandali e addirittura di accuse di pedofilia: tre matrimoni, il primo con Harlene Susan Rosen, quando lui ha appena 20 anni e lei 17. Il secondo nel 1966 con l´attrice comica Louise Lasser e quindi le lunghe relazioni e sodalizi artistici con Diane Keaton e Mia Farrow, quest´ultima tradita poi con la figlia adottiva Soon-Yi Previn, che Allen sposerà nel 1997.

"Non credo nell’aldilà anche se mi porterò la biancheria di ricambio" è una delle sue frasi celebri. Per ora comunque è fortunatamente ancora operativo in questo mondo: sta per uscire il suo 46esimo film, “Irrational man”, con protagonista Joacquin Phoenix, che sarà nelle italiane a partire dal 17 dicembre. Lunga vita, vecchio Woody e tanti auguri.




Gli Ultimi Video & Gallery