Le migliori spiagge del mondo nella classifica 2018 di TripAdvisorElena Santarelli parla per la prima volta in un'intervista della malattia del figlio


Henry Cavill si scusa con il movimento #MeToo per le sue frasi: "E' stata un'incomprensione"





Henry Cavill, attore particolarmente noto per il suo ruolo di Superman nella saga cinematografica dedicata al supereroe DC diretta da Zack Snyder, si è pubblicamente scusato per le frasi che ha pronunciato nel corso di un´intervista parlando del movimento #MeToo, creato per contrastare le molestie sessuali sulle donne e sostenere le vittime degli abusi.


Movieplayer / Twitter

Cavill, in particolare, aveva fatto intendere durante un´intervista rilasciata a GQ Australia, parlando del movimento #MeToo e dei casi di molestie emersi negli ultimi mesi nel mondo dello spettacolo, di avere timore di uscire con le donne per paura di essere accusato di essere un molestatore.


KMOV / Twitter

"Penso che una donna dovrebbe essere corteggiata e ´inseguita´, ma forse sono un po´ all´antica", aveva detto Caviil. "È però molto difficile farlo", aveva continuato, "perché a volte viene da pensare ´beh, meglio non salire da lei perché potrei essere chiamato molestatore o qualcosa del genere´."

Adesso con un comunicato diffuso dalla BBC l´attore, 35 anni, chiede scusa, parlando di "un´incomprensione" e aggiungendo che non era nelle sue intenzioni apparire insensibile, sottolineando come sia sua abitudine trattare le donne "con il massimo rispetto."


Everyeye / Twitter




Gli Ultimi Video & Gallery