Sanremo 2017: 'Carlo Conti condurrà insieme a Maria De Filippi'Antonella Mosetti in ospedale: 'Piccolo intervento alle ovaie, adesso tutto risolto'


Il Volo dice no a Donald Trump: 'Scelta meditata, ha atteggiamenti Xenofobi e razzisti'

Data pubblicazione : 07/01/2017



Il trio ´Il Volo´ ha deciso di declinare l´invito di Donald Trump, che avrebbe voluto i cantanti presenti alla sua cerimonia di insediamento alla Casa Bianca, che si terra il prossimo 20 gennaio.

Gianluca Ginoble, Ignazio Boschetto e Piero Barone non sono i primi artisti italiani a decidere di non esibirsi nel corso della cerimonia di insediamento del nuovo Presidente degli Stati Uniti.



Prima di loro aveva già preso la medesima decisione Andrea Bocelli, dopo che i suoi fan in tutto il mondo erano insorti, minacciando di boicottarlo.

I componenti del trio de Il Volo spiegano che la loro è una scelta meditata: "La nostra è stata una decisione presa con calma" hanno dichiarato i cantanti al Corriere della Sera "Tutti e tre viviamo senza rimpianti. Davanti a noi poi abbiamo un tour bellissimo, gireremo l’Italia, canteremo in posti fantastici."



"Abbiamo rifiutato il suo invito perché non siamo mai stati d’accordo con le sue idee" spiegano ancora gli artisti, motivando il loro no a Trump "Non possiamo appoggiare un uomo che ha basato la sua ascesa politica sul populismo oltre che su atteggiamenti xenofobi e razzisti."

La musica non c’entra con la politica" concludono i tre componenti de Il Volo "Non potevamo cantare per una persona con cui non condividiamo quasi niente."




Gli Ultimi Video & Gallery