'Machete Kills' ha una data di uscitaBono Vox: 'Il nuovo disco degli U2? l'unica cosa che ci interessa è fare le cose nel modo giusto'


La storia di Natascha Kampusch diventerà un film






Molti ricorderanno la incredibile storia della bambina austriaca Natascha Kampusch, rapita nel 1998 quando aveva dieci anni e segregata per ben otto anni in una cantina. Un incubo durato fino a quando, nel 2006, non riuscì a fuggire dal proprio aguzzino, Wolfgang Priklopil.

Adesso la vicenda diventerà un film dal titolo '3096 Tage' (3096 giorni), tratto dall'omonimo libro della Kampusch. Le riprese sono iniziate la scorsa primavera e l'uscita in sala è prevista nel febbraio 2014. A interpretare la Kampusch sarà l'attrice irlandese Antonia Campbell-Hughes, mentre  la parte di Priklopil sarà affidata all'attore danese Thure Lindhardt.

"Ho voluto apparire sofferente, proprio come si è dovuta sentire Natascha Kampusch" ha dichiarato la Campbell-Hughes parlando del suo complesso personaggio in un'intervista "Ho cercato di adattare il mio attuale carattere. Piccolo spazio, me stessa, nessuna finestra".




Fonte: Vanityfair

Gli Ultimi Video & Gallery