Esordio da record su YouTube per 'Gentleman' , il nuovo video di PsyCharlie fa il Surf


Niente concerto del Primo Maggio per Fabri Fibra: 'Sessista'

Data pubblicazione : 17/04/2013




L'esibizione di Fabri Fibra sul palco del concertone del Primo Maggio di Piazza San Giovanni, che quest'anno sarà condotto da Geppi Cucciari, non avrà luogo. Il musicista è stato infatti escluso dalla partecipazione dopo la denuncia dell'associazione D.i.re (Donne in rete contro la violenza) che ritengono il rapper 'misogino e sessista' a causa di frasi contenute nel testo di alcuni suoi brani.

Le canzoni di Fabri Fibra nel mirino di D.i.re sarebbero in particolare 'Venerdì 17' del 2004 in cui viene raccontato lo stupro e l'assassinio di una ragazzina per mano del fratello tossicodipendente e 'Su le mani' del 2008 in cui il rapper cita Pacciani, il cosiddetto 'Mostro di Firenze'.

Fibra non ha per ora ufficialmente commentato la sua esclusione. Il rapper si era però difeso da accuse simili in passato, con un intervento sul'Huffington Post: "Non sono un violento" aveva dichiarato "Nelle mie canzoni non c'è quello che penso ma solo quello che la realtà ci mostra ogni giorno. Spesso le rime del rap servono per accendere riflettori dove c'è buio".

Update: Fabri Fibra ha postato su Facebook un suo commento sull'esclusione dal concerto:

"Concertone del Primo Maggio in Piazza San Giovanni: nemmeno quest'anno sarò su quel palco. Mi sembrava strano. In effetti, l'invito entusiasta da parte di Marco Godano mi aveva sorpreso, era una bella novità. Invece poi non sono gli organizzatori che decidono chi suona in piazza. Nei miei testi forse non tutti ci leggono l'impegno politico o sociale necessario per eventi del genere. Nel 2013, per alcuni, il rap e i suoi meccanismi artistici sono ancora da interpretare e da capire fino in fondo. Qualcuno voleva che io suonassi e qualcuno no. Nonostante il tentativo, non si fa nulla. Il Primo Maggio è ancora soggetto a certi schemi che in altri circuiti live non ci sono o comunque non ci sono più. Penso in ogni caso che i concerti siano una bella occasione per i ragazzi di vivere esperienze musicali reali. Ci vediamo comunque in tour quest'estate e quest'autunno".

E Jovanotti, definisce su Twitter l'esclusione, 'Assurda':

"Mi sembra assurda questa censura a @FabriFibra da parte del "minculpop" dei sindacati. Fibra è un acceleratore di immagini, la sua è arte".




Gli Ultimi Video & Gallery