Vasco Rossi ritorna a parlare di sé su Facebook: 'Mi sto rimettendo, il prossimo anno nuovi concerti'Salta la Premiere di 'Django Unchained': 'Inopportuna dopo la strage di Newtown'


Oltre 12 milioni di telespettatori per 'La più bella del mondo' di Roberto Benigni

Data pubblicazione : 19/12/2012




Lo show di Roberto Benigni 'La più bella del mondo' dedicato alla Costituzione è stato un successo. Lasciando in un angolo le polemiche derivate dai riferimenti politici, ciò che è più importante è che l'artista toscano ha illustrato la Costituzione Italiana in modo limpido e ironico. E il pubblico lo ha premiato. Lo spettacolo della durata di due ore e mezza, andato in onda su RaiUNO in prima serata, ha infatti totalizzato 12 milioni e 600 mila spettatori.

Benigni è riuscito a mescolare storia e iperboli pop: "Ma questa l’hanno scritta a Woodstock, è 'Imagine' di John Lennon trent’anni prima. Me li immagino a Montecitorio, come fricchettoni, che si passano il 'cannone'" ha detto nel corso della sua spiegazione.

E ancora: "Mentre la legge vieta, ti trattiene, fa paura, la Costituzione spinge, ti protegge, ti vuole bene, è la nostra mamma, è tutto a favore. I dieci comandamenti sono tutti un no, la Costituzione è tutto un sì, è la legge del desiderio".

Benigni ha poi toccato un tema particolarmente attuale, quello della disaffezione nei confronti della politica: "La Costituzione ha due nemici. Uno è il disinteresse alla politica: non vi dico di rispettarla, ma di amarla perché è la cosa più alta del pensiero umano per organizzare la pace, la serenità e il lavoro e il voto".

"Poi c’è un altro nemico: non andare a votare" ha proseguito Benigni "Votare è l’unico strumento che abbiamo, ci sono volute migliaia di persone morte per darci la possibiltà di esprimere ciò che desideriamo. Anche tra due cose terribili ce n’è sempre una meno peggio".




Fonte: IlSecoloXIX

Gli Ultimi Video & Gallery