I Rolling Stones tornano in Italia: saranno al Summer Festival di Lucca a settembreQuesti tatuaggi dimostrano l'intensità dei sentimenti tra sorelle


Pamela Anderson: 'Voglio vivere in Francia con Julian Assange e suo figlio'

Data pubblicazione : 10/05/2017



Che Pamela Anderson e Julian Assange si siano innamorati e ormai cosa nota, tanto che lei posta in Rete poesie a lui dedicate e non perde occasione per difenderlo dagli attacchi che gli piovono addosso dai molteplici accusatori, sia per le attività di WikiLeaks, che per l´accusa di stupro in Svezia.

Le indiscrezioni riguardanti una relazione sentimentale tra l´attrice, 49 anni, e l´attivista fondatore di WikiLeaks, 45 anni, erano iniziate a circolare già il mese scorso, ma lei aveva in un primo momento smentito etichettando i rumor come "fantasie."


Pamela Anderson / Twitter

La Anderson aveva poi definito l´ipotesi di una relazione tra lei e il giornalista australiano "un tantino difficile", visto che lui è barricato all´interno dell´ambasciata ecuadoriana a Londra da anni, per evitare l´estradizione.

Difficile non significa però impossibile e le nuove dichiarazioni della Anderson sono ben diverse: "Quando a più riprese ho incontrato Julian nella sua minuscola stanza nell’ambasciata dell’Ecuador" ha spiegato l´attrice in un´intervista riportata da Vanity Fair "mi sono accorta che non erano solo i suoi principi a interessarmi."


Julian Assange / Wikimedia Commons / Cancillería del Ecuador

L´attrice si spinge poi a dire di avere un solo un sogno, quello di ottenere l´asilo politico in Francia e "vivere con Assange e suo figlio, aggiungendo che il loro rapporto è cementato dal fatto che "quella per i diritti dell’uomo è una guerra romantica" che vuole combattere con l'attivista.

"Ci amiamo anche per questo motivo" spiega ancora la Anderson "ma la nostra relazione è talmente straordinaria e complicata che non saprei descriverla" e quando le si fa notare che Assange è accusato di stupro dice di essere convinta della sua innocenza.


Pamela Anderson / Twitter

«Sono certa che Julian non abbia mai usato la violenza della quale è accusato" afferma "Non ci sono prove, a parte un preservativo rotto. È una montatura per estradarlo verso gli Stati Uniti, che vogliono distruggerlo. Per questo chiedo per lui asilo in Francia, come lo chiedo per tutti i rifugiati politici."




Gli Ultimi Video & Gallery