Cannes: Roman Polanski e Jim Jarmusch chiudono in bellezzaL'esibizione di Psy all'Olimpico prima di Lazio-Roma: fischi e 'buu', ma lui non se la prende


Polemiche tra soprintendenza e organizzatori dopo il concerto di Bruce Springsteen a Napoli

Data pubblicazione : 26/05/2013




Il concerto di Bruce Springsteen a Napoli lascia dietro di sé un codazzo di polemiche. L'esibizione che è avvenuta giovedì scorso nel cuore della città in Piazza Plebiscito è andata bene, anche se non ha fatto il pienone: gli spettatori sono stati circa 20mila e c'erano spazi vuoti. Ci sono state però scintille tra l'organizzazione e il Comune.

"La piazza in futuro dovrà essere concessa con misure piu' restrittive" ha affermato il soprintendente della città campana Cozzolino, aggiungendo che "È un bene pubblico e non lo si può recintare»" facendo riferimento alle transenne che chiudevano l'area visto che il concerto di Springsteen era a pagamento.

"Non so se tornerei con una grossa produzione come questa a Napoli" ha ribattuto l'organizzatore Claudio Trotta, che non ha gradito ciò che ha detto il soprintendente  "Sono affermazioni gravissime. Questa persona non sa di cosa parla, non conosce i meccanismi. Sto valutando con i legali l'ipotesi di una causa alla soprintendenza. I bisogni e le speranze della città sono più importanti dell'idea di piazza di un soprintendente?".




Gli Ultimi Video & Gallery