Ecco il nuovo trailer di 'Man of Steel', il ritorno di SupermanIron Man 3, countdown per il debutto


Primo maggio, a Taranto si organizza il contro-concertone

Data pubblicazione : 18/04/2013




Mentre sta sollevando fortissime polemiche l'esclusione di Fabri Fibra dal concerto del primo maggio, a Taranto si organizza una manifestazione alternativa. A dare il via all'iniziativa l'attore Michele Riondino, che è di origini tarantine.

"Mi stanno chiamando in tantissimi. Solo nelle ultime 24 ore hanno aderito Luca Barbarossa, Fiorella Mannoia, il giovane cantautore romano The Niro" dice Riondino. Il concerto non sarà organizzato né con partiti né con sindacati e intende coinvolgere le associazioni locali che si battono per salvare Taranto dall'industrializzazione selvaggia.

"Taranto è l'unico luogo in cui abbia senso parlare di lavoro" spiega ancora Riondino "una città cavia, pattumiera, sacrificata a una logica industriale assurda, al ricatto occupazionale. O mangi o respiri, o lavori o respiri. L'unico posto dove i diritti mancano. E dove, a livello pratico e simbolico, non si è fatto assolutamente nulla. Nulla ha fatto la politica, nulla ha fatto l'informazione".

"E nulla hanno fatto i sindacati" aggiunge Riondino "A Taranto è andata peggio. Perché il sindacato è stato complice, connivente con l'azienda, anch'esso schiavo del ricatto occupazionale. E quindi tace".

Oltre agli artisti citati da Riondino hanno già aderito anche il collega e amico dell'attore Elio Germano, Daniele Sepe, Andrea Rivera, Pierpaolo Capovilla del Teatro degli Orrori e l'Officina Zoé.




Gli Ultimi Video & Gallery