'4th and vine': Sinead O'Connor presenta il nuovo video tratto da 'How About I Be Me (And You Be You)?'In uscita il 14 febbraio 'Viva la libertà', nuovo film con Toni Servillo


Quentin Tarantino si confessa nel nuovo numero di Max

Data pubblicazione : 09/02/2013




Bella intervista a Quentin Tarantino nel numero di febbraio di Max. Il regista statunitense si confessa raccontando gustosi aneddoti sulla sua vita privata e professionale. Il suo ultimo film, il western 'Django Unchained' attualmente in programmazione, ha raggiunto la vetta dei botteghini di tutto il mondo, anche in Italia.

"Al mio patrigno devo il gusto per l'ozio davanti alla tv" racconta Tarantino "Farsi di birra alle 11 del mattino mentre guardi Hitchcock non ha prezzo. Così mi sono innamorato del cinema! Il mio vero padre si chiama Anthony Tarantino, era attore, regista, pilota, schermidore, ballerino, cintura nera di karate, musicista... Capito perché mia madre ha divorziato da lui?! Non lo vedevamo mai".

E' chiaro che per avere la sua grande capacità di fare riferimenti continui alle grandi pellicole del passato senza risultare pedante, occorre essere dei cinefili al limite del maniacale: "Ho 40mila dvd e 5mila dischi" dice "In gran parte colonne sonore, che raccolgo da quando ero bambino. Sono catalogati dalla A alla Z e in categorie, come Spaghetti Western, Polizieschi, Blaxploitation, film epici, musica anni Sessanta e Settanta".

Tarantino stila poi una nuova classifica di alcuni dei suoi film preferiti: "'Fight Club', 'L'Alba dei morti dementi - Shaun of the Dead', 'Team America, Unbreakable - Il predestinato', 'Boogie Nights' e 'Dogville'. Tra gli italiani, 'Profondo Rosso' di Dario Argento e 'Paura nella città dei morti viventi' di Lucio Fulci".

Il regista cita anche quali sono a suo parere i più grandi personaggi della storia del cinema: "Robert Mitchum e Steve McQueen, Gregory Peck, Tim Roth, John Travolta, Sam Jackson, Brad Pitt, Uma Thurman è la mia musa. E poi Hitchcock, Lamberto Bava, Sergio Leone, Eric Rohmer, Richard Linklater, Paul Thomas Anderson e Howard Hawks".




Fonte: Movieplayer

Gli Ultimi Video & Gallery