Cerimonia esclusiva per il matrimonio di Keira Knightley in ProvenzaFiocco rosa per Fabrizio Frizzi e Carlotta Mantovan: è nata Stella


Reese Witherspoon parla del suo arresto: 'La parte più difficile è stata spiegarlo ai miei figli'

Data pubblicazione : 04/05/2013




Reese Witherspoon, il mese scorso aveva avuto una bruttissima avventura, finendo dietro le sbarre per aver tentato di impedire l'arresto del marito, il 42enne Jim Toth, trovato dalla polizia in stato d'ebbrezza alla guida dell'auto.

La Witherspoon, anche lei piuttosto alticcia, aveva fatto perdere la pazienza agli agenti, intralciando il loro lavoro e utilizzando la classica e poco elegante frase 'Lei non sa chi sono io'. Risultato: erano scattate le manette.

Adesso l'attrice 37enne premio Oscar parla per la prima volta dell'accaduto, ammettendo nel corso di un'intervista a  "Good Morning America" che quella sera sia lei che suo marito avevano decisamente alzato il gomito.

"Eravamo andati a mangiare fuori, avevamo bevuto un bicchiere di vino di troppo" ha spiegato la Witherspoon "Pensavamo di poter guidare, ma non era così. È stato un evento completamente inaccettabile e siamo molto imbarazzati per quanto accaduto. Non avremmo dovuto farlo". L'attrice ha quindi definito la sua reazione "folle".

La Witherspoon ha poi aggiunto che la parte difficile è stata affrontare i figli di 9 e 13 anni ai quali lei e suo marito hanno dovuto spiegare l'accaduto.




Gli Ultimi Video & Gallery