Richard Gere squalo dell'alta finanza ne 'La frode - Sesso, potere e denaro sono il tuo miglior alibi' Congelati i beni di Alberto Sordi, possibile raggiro nei confronti della sorella dell'attore


Rimosso il responsabile delle indagini su Oscar Pistorius: 'Indagato per tentato omicidio'

Data pubblicazione : 21/02/2013




Non si può certo dire che la vicenda legata all'omicidio della modella Reeva Steenkamp sia priva di colpi di scena. Adesso giunge notizia che Hilton Botha, ufficiale della polizia sudafricana responsabile delle indagini, è stato rimosso dall'incarico. Il poliziotto sarebbe indagato per tentato omicidio.

Tre anni fa, Botha aveva aperto il fuoco contro un taxi con persone a bordo, nel supposto tentativo di fermare il mezzo. Il poliziotto era in quel momento in servizio insieme ad altri due colleghi, anche loro indagati per la vicenda. Dai controlli gli accusati erano risultati in stato d'ebrezza alla guida di un'auto di servizio. I tre dovranno comparire a processo il prossimo maggio, accusati di tentato omicidio.

"Soltanto ieri abbiamo appreso che le accuse nei confronti di Botha sono state ripristinate" ha detto il portavoce della polizia di Gauteng, Nevile Malila.

Intanto, la difesa di Pistorius si dichiara soddisfatta per come si sta evolvendo il processo:  "Il detective Hilton Botha ha confermato che l'esame balistico e le prove rinvenute nel luogo in cui Reeva Steenkamp ha tristemente perso la sua vita sono compatibili con la versione di Oscar, e cioè che l'evento è stato un tragico incidente" si legge in un comunicato.

Ci sono poi polemiche sullo stato di detenzione dell'atleta che sarebbe 'costretto a dormire sul pavimento' e a condividere la cella con altri detenuti.

"Non posso stabilire con certezza quante persone dividono la cella con lui: "Tutto ciò che posso dire e che Pistorius viene trattato con lo stesso livello di dignità umana con cui vengono trattati tutti i detenuti, come stabilito dalla Costituzione" ha dichiarato il comandante della stazione di Polizia, Andre Wiese.




Fonte: Repubblica

Gli Ultimi Video & Gallery