A Lorde la colonna sonora di 'Hunger Games: Il Canto della Rivolta': 'Una sfida incredibile'Robin Williams, gli inquirenti confermano il suicidio: 'Si è impiccato con una cintura'


Roman Polanski rinuncia al Festival di Locarno: 'Non voglio alimentare polemiche'

Data pubblicazione : 12/08/2014




Roma Polanski, 80 anni, non sarà al Festival del film di Locarno, dove era prevista la sua partecipazione in qualità di ospite. La decisione del regista di origine polacca, ma naturalizzato francese, arriva dopo le polemiche sollevate da alcuni politici elvetici, che avevano detto di ritenere inopportuna la presenza del regista, accusato dello stupro di una tredicenne avvenuto a Hollywood nel 1977.

Per questo reato, Polanski venne arrestato proprio in Svizzera nel 2009, in seguito a un mandato di cattura internazionale. Il regista rimase in carcere per due mesi e poi venne accolto un suo ricorso che gli permise di andare agli arresti domiciliari. L´anno seguente, le autorità svizzere ravvisarono un difetto di forma e non concessero l´estradizione del regista negli USA, revocandogli anche i domiciliari.

"Cari amici, mi dispiace dovervi comunicare che dopo aver constatato che la mia apparizione al Festival di Locarno avrebbe potuto provocare tensioni e controversie da parte di persone contrarie alla mia presenza, ma di cui rispetto le opinioni, ho deciso a malincuore di rinunciare a parteciparvi. Mi rattrista sinceramente deludere le vostre aspettative" ha scritto il regista in una breve lettera inviata agli organizzatori del Festival.

Polanski avrebbe dovuto essere a Locarno il giorno di ferragosto ed era in programma che gli fosse consegnato un premio speciale. Il regista avrebbe inoltre dovuto tenere una lezione di cinema ai giovani cineasti della Locarno Summer Academy, ma anche a tutto il pubblico presente.




Gli Ultimi Video & Gallery