Parata di vip per Alessandro CutureGruppi emergenti unitevi: ritorna il concorso Arezzo Wave Band


This is the end: la fine del mondo impazza

Data pubblicazione : 12/12/2012




Sarà forse perché morire tutti insieme, in compagnia, fa meno paura. In ogni caso l'essere umano dalla notte dei tempi è teso a ricercare cause e a elaborare teorie sulla fine del mondo, oltre che naturalmente a scervellarsi per capirne le origini. Se è vero che la nostra stella e destinata tra circa 4.5 miliardi di anni a ingigantire e inghiottire il nostro pianeta, c'è chi però vuole a tutti i costi anticipare i tempi dell'armageddon.

Il tema in questo periodo è particolarmente d'attualità, in quanto secondo il famigerato calendario dell'antica civiltà Maya, il mondo dovrebbe finire il 21 dicembre prossimo, quindi se avete qualcosa di importante da fare, è meglio che vi sbrighiate, manca ormai una manciata di giorni. C'è però una speranza: un recente studio sostiene che il calendario Maya sia stato erroneamente interpretato e che l'antico popolo parlasse di eventi che accadranno tra 4 mila anni, quindi, campa cavallo e anche cavaliere, in questo caso.

E' spuntato pero' un simpatico asteroide a complicare le cose: c'è chi assicura sia delle dimensioni del Texas, ma senza praterie e che le probabilità che impatti con la terra nell'arco di un mesetto siano alte. Non basterà un ombrello per ripararsi. Ma naturalmente è una bufala, perché se il Texas volante esistesse, insomma, lo si vedrebbe già adesso quasi a occhio nudo.

L'asteroide gigante è solo l'ultima di una serie impressionante di teorie della fine del mondo che comprendono un pianeta nascosto di nome Nibiru che avrebbe prima o poi effetti nefasti, una tavoletta assira del 2.800 AC che getta scorno, predizioni mistiche e religiose, numerologia varia che si accanisce a calcolare i tempi dell'ultimo giorno, aquile che svolazzano indicando la catastrofe come imminente, nonché un eventuale e, diciamo, definitivo ritorno di Gesù Cristo che annuncerà che la festa è finita.

Dunque le punizioni, i castighi terreni e divini, volanti e sotteranei non mancano. L'unica cosa certa è che prima o poi il mondo finirà: 'E' la fine bellezza, e tu non puoi farci niente'. Ma forse quando realmente accadrà, non avremo neanche il tempo di accorgercene. Per ora se, facciamo il caso, avete prenotato un albergo dopo il 21 dicembre, è molto probabile che non sia necessario disdire.




Gli Ultimi Video & Gallery