Lady Gaga sta male: costretta ad annullare i prossimi 10 concerti: "Sono devastata da forti dolori'Uno stalker stava progettando il rapimento di Lana Del Rey: arrestato


Uma Thurman: 'Mi sento in colpa per le altre ragazze che hanno subito abusi da Harvey Weinstein'





Nel novembre dello scorso anno, quando le proporzioni dello scandalo che coinvolge Harvey Weinstein erano ormai evidenti, Uma Thurman aveva per la prima volta rotto il silenzio sull´argomento.

L´attrice, 47 anni, aveva pubblicato sul suo profilo Instagram un post molto duro nei confronti del produttore, a cui augurava di "soffrire lentamente."


Uma Thurman / Instagram

Adesso la Thurman va oltre il semplice post su un social network, confidando alla giornalista del New York Times Maureen Dowd i dettagli di due abusi che avrebbe subito circa 25 anni fa dall´ex produttore della Miramax.

Il primo episodio sarebbe avvenuto a metà degli anni ´90, in coincidenza con la première inglese del film di Quentin Tarantino ´Pulp Fiction´, in cui la Thurman ha uno dei ruoli principali.

Stando al racconto dell´attrice, il fatto avvenne all´Hotel Savoy di Londra: "Mi sbattè sul letto", ha spiegato la Thurman. "Cercò di spingersi dentro di me e di calarsi i pantaloni. Non mi violentò, ma era come se fossi stata un animale che cercava di liberarsi."


Uma Thurman / Instagram

Il secondo episodio sarebbe avvenuto appena qualche giorno dopo, sempre al Savoy e questa volta la Thurman si sarebbe fatta accompagnare da un´amica, Ilona Herman, che l´avrebbe attesa nella hall: "Quando Uma tornò era scarmigliata, sconvolta", ha raccontato la Herman, "con lo sguardo perso nel vuoto" e in seguito disse che Weinstein "l´aveva minacciata di deragliare la sua carriera."

La Thurman ha quindi spiegato che i suoi problemi con Weinstein ebbero delle ricadute anche nei rapporti tra lei e Quentin Tarantino, che sul set di ´Kill Bill´ divennero tesi.


Uma Thurman / Instagram

L´attrice ha raccontato che il regista, durante delle riprese in Messico, nonostante le sue obiezioni, la costrinse a girare una scena alla guida di un vecchio modello di auto su una strada sterrata, imponendole di tenere una velocità di almeno 60 chilometri all´ora perché altrimenti i capelli non si sarebbero mossi come lui desiderava e le avrebbe fatto ripetere la pericolosa sequenza.

Il risultato fu che la Thurman uscì di strada finendo contro un albero, procurandosi lesioni alle gambe e un trauma cranico. L´attrice ha fornito al New York Times un filmato dell´accaduto, che è riuscita a farsi dare da Tarantino.

La Thurman non muove però solamente accuse a Weinstein e di riflesso anche a Tarantino, ma esprime inoltre un senso di colpa nei confronti delle donne che sono state abusate dopo di lei: "Io sono una delle ragioni per cui una ragazza entrava nella stanza di Weinstein da sola, proprio come me", ha detto.




Gli Ultimi Video & Gallery