Ronan Farrow, figlio di Woody Allen ritorna ad accusare il regista: 'Mio padre è un pedofilo'Toni Servillo esce dai gangheri con la giornalista di Rainews


Uno spettacolo a Firenze per fare gli auguri a Francesco Nuti: 'Tutti noi gli dobbiamo qualcosa'

Data pubblicazione : 14/01/2014




Un gesto nobile. Una grande idea venuta in mente a Leonardo Pieraccioni, Giorgio Panariello, Carlo Conti e Marco Masini, che hanno pensato di allestire uno spettacolo a Firenze per fare gli auguri a Francesco Nuti, dal 2006 in gravi condizioni di salute, dopo una caduta.

"Sai quelle sere, in queste feste natalizie che ci si ritrova tra noi amici e si comincia a parlare di chi c’è e chi non si vede più?" ha spiegato Conti al quotidiano ´La Nazione´ "Ecco, così è venuta questa idea, parlando. Raccontandoci quel che Francesco Nuti aveva fatto di bello e unico, parlando di lui, della sua vita artistica".

"Tutti insieme a un certo punto abbiamo avuto la stessa idea, fargli un regalo" ha detto ancora Conti "Unico e diverso da tutti. Per dirgli che nessuno si è dimenticato. Per farlo sentire vicino a noi tutti, che artisticamente gli dobbiamo qualcosa".

E´ così quindi che è nato ´Buon compleanno Francesco Nuti´, spettacolo che andrà in scena il prossimo 11 maggio, in coincidenza con il compleanno di Nuti, che compirà 59 anni il 17 maggio e che vedrà sul palco i quattro artisti, i quali ripercorreanno la vita artistica dell´attore-regista.

"Non faremo uno spettacolo da colleghi, ma da fan" dice invece Pieraccioni "La prima volta che vidi “Madonna che silenzio c’è stasera“ al cinema Manzoni di Firenze decisi: io voglio fare questo. Per me Nuti è come Benigni e Paolo Poli, un maestro".

"Ho sempre invidiato a Leonardo questa amicizia che aveva con Francesco" spiega Panariello "Li vedevo uscire dai bar di Roma, lui, con Veronesi. Poi venne da me a ´Torno Sabato´ e appena si ‘accapò’, cioè si sporse dal palcoscenico, venne giù il teatro dagli applausi".




Gli Ultimi Video & Gallery