Paola Barale e Raz Degan, relazione al capolinea: 'Presi percorsi differenti'I veicoli di 'Mad Max: Fury Road' fatti con i LEGO


VIP spiati dai blogger, la lista si allunga, tra loro anche Fiorello: 'Spiarmi deve essere stata una noia mortale'

Data pubblicazione : 01/06/2015




La lista dei VIP che secondo la procura di Milano sarebbero stati spiati dal trio di blogger Selvaggia Lucarelli, Gianluca neri e Guia Soncini, continua ad allungarsi.

Stando a quanto riporta ´Il Giornale´ infatti, tra i personaggi che sarebbero stati oggetto delle ´attenzioni´ dei tre ci sarebbe anche Fiorello, il quale con un tweet ha fatto sapere che se la notizia del quotidiano milanese fosse confermata, lui non starebbe certo con le mani in mano.

"Apprendo da ´Il Giornale´ che faccio parte dei ´vip´ SPIATI dai .... Blogger. Se è vero ... So cazzi!" ha scritto Fiorello senza troppi giri di parole, aggiungendo poi ironicamente in un altro tweet: "Certo che spiare me ( se è vero) deve essere stato di una noia mortale..."

Il caso dell´hackeraggio ai danni dei VIP era emerso alla fine della scorsa settimana, quando era stato reso noto che la procura di Milano ha avviato un´indagine sul terzetto, accusandolo di avere effettuato fraudolentemente l´accesso alle caselle di posta elettronica di una serie di personaggi allo scopo di spiarli, nonché di carpire materiale per poi rivenderlo.

L´indagine era partita dopo la denuncia della showgirl Elisabetta Canalis, inoltrata in seguito alla scoperta che una serie di sue fotografie scattate a una festa di compleanno a Villa Oleandra, quando ancora era fidanzata con George Clooney, erano state messe in vendita senza la sua autorizzazione e offerte a un settimanale per 120mila euro.

Gli inquirenti avevano poi appurato che le foto in questione erano state trafugate dal computer della showgirl Federica Fontana. E stando alle indagini, oltre alla Canalis, la Fontana e Fiorello, i VIP (non solo italiani) colpiti dai tre blogger, sarebbero molti altri.

"Al fine di procurare a sé o a altri un profitto consistente nella vendita di fotografie e di informazioni o conversazioni personali di cui erano venuti a conoscenza" si legge nel capo di imputazione "o comunque al fine di arrecare danno a Elisabetta Canalis e alle persone di seguito indicate, si procuravano, rispondendo alla domanda segreta per la password, i codici di accesso dell’indirizzo di posta elettronica di Federica Fontana, Mara Povoleri (ovvero Mara Venier), Sandra Bullock, Scarlett Johansson e altri."

Sempre stando all´accusa poi, i tre indagati "avendo fraudolentemente ottenuto gli accessi a vari account di posta elettronica, ne monitoravano la posta in entrata utilizzando un apposito account di posta elettronica come collettore unico di tutta la corrispondenza intercettata."




Gli Ultimi Video & Gallery