Primo main trailer per 'Gravity' con George Clooney e Sandra BullockIl film 'Diana' con Naomi Watts stroncato dalla critica inglese


Venezia: Sacro GRA, la Roma di Gianfranco Rosi è da applauso

Data pubblicazione : 06/09/2013




Il terzo e ultimo italiano in gara a Venezia, Gianfranco Rosi con il suo documentario ´Sacro GRA´ riceve unanime apprezzamento e applausi convinti. La pellicola, il primo documentario nella storia della Mostra a concorrere per il Leone d´Oro, racconta Roma da un punto di vista molto particolare, quello dei 64 chilometri del Grande Raccordo Anulare.

I variopinti personaggi che Rosi ha ´inseguito´ nelle loro esistenze ai margini della metropoli hanno sapore felliniano: L´operatore del 118, il pescatore di anguille, il salvatore delle anime del raccordo, il botanico che lotta per la sopravvivenza delle sue palme, la coppia che vive in un castelletto trash, l´aristocratico decaduto nella casa popolare.

"Manca solo Cesare, l´anguillaro" ha spiegato Rosi, che era a Venezia per la proiezione con gran parte del cast "perché questo è tempo di pesca e non poteva allontanarsi dal suo fiume perché lui è one man show, come normalmente sono io".

"Questa è una Roma poco vista, poco conosciuta, è un polmone esterno rispetto al pantano romano" ha ancora detto Rosi "dopo molti film fuori dall´Italia forse questo per me era il momento giusto per raccontare questa storia. Anche se non è mai stato l´intento del film fare un´analisi sociologica dell´Italia, è stato un modo per conoscere meglio Roma e di riflesso il nostro Paese".




Gli Ultimi Video & Gallery