Le Spytwins ospiti ad Uno Mattina Magazine del 28 ottobre 2013Dopo il biopic jOBS, Ashton Kutcher si inventa Product Designer in Lenovo


Vent'anni senza Federico Fellini. Vent'anni con Federico Fellini

Data pubblicazione : 31/10/2013




Federico Fellini moriva il 31 ottobre del 1993 a causa di un ictus. Il visionario maestro del cinema ha lasciato un´eredità di grandissimo valore per tutti coloro che si cimentano nella regia  e nella sceneggiatura cinematografica in tutto il mondo. Il suo lavoro è infatti imprescindibile per chiuque si metta dietro a una macchina da presa o si metta a scrivere una sceneggiatura.

Fellini allo stesso tempo ha lasciato a tutti gli amanti del cinema pellicole immortali, a partire dal suo esordio con ´Lo sceicco Bianco´, nel 1952. E poi ´La strada´, ´La dolce vita´, ´8½´, ´Roma´ ´La città delle donne´, ´Le notti di Cabiria´ e grandi sceneggiature alle quali ha collaborato come ´Roma città aperta´ e ´Paisà´ di Roberto Rossellini, ´In nome della legge´ e ´La città si difende´ di Pietro Germi´.

Innumerevoli i riconoscimenti ricevuti, a partire dai Premi Oscar nel 1957 per ´La strada´, nel 1958 per ´Le notti di Cabiria´, nel 1964 per ´8 ¹/²´, nel 1976 per ´Amarcord´ e nel 1993 per la carriera. Quindi, Nastri d´Argento e David di Donatello.

Quando un giorno domandarono a Fellini cosa pensava del fatto che si era coniato il termine ´felliniano´ per indicare un certo tipo di cinema visionario, disse: "Avevo sempre sognato, da grande, di fare l´aggettivo". Più che un aggettivo, per chiunque faccia o ami il cinema Fellini è un imperativo.




Gli Ultimi Video & Gallery