Pesci: Oroscopo della mese dal 1 Aprile al 30 Aprile

Autore : Enrica LangianoNotizia letta: volte

 “In quell’ora Siddharta cessò di lottare contro il destino, in quell’ora cessò di soffrire. Sul suo volto fioriva la serenità del sapere, cui più non contrasta alcuna volontà, il sapere che conosce la perfezione, che è in accordo con il fiume del divenire, con la corrente della vita, un sapere che è pieno di compassione e di simpatia, docile al flusso degli eventi, aderente all’Unità” (H. Hesse).

Qualcosa è cambiato. Gli ultimi saranno i primi. Il Pesci sembra aver smesso di soffrire, e di amare il suo stato di permanenza nel dolore e nell’espiazione di colpe che non sono mai state commesse.

Qualcosa è cambiato anche nella lettura dei transiti astrali se possiamo dire che il favorito dello zodiaco in questo mese è proprio il segno afflitto dal Saturno in quadratura. Sei ludico, affascinante, pieno di glamour e di voglia di sedurre ed essere sedotto.

Venere magnificente dal giorno 4 al 28 alimenta Nettuno nel sogno romantico con sfumature di colori, e sentimenti ben lontani dal triste chiaroscuro cui sei stato abituato da tempo. Tutto fluisce come acqua pacifica e cristallina, le emozioni creano. Marte genuino investe in Eros e voluttà, e ti lascia coinvolgere.

Ecco un mese di incontri, magie d’amore, realizzazioni, piacere e mille altri doni del volere celeste. Anche la sfera professionale e finanziaria si armonizza bene; Mercurio, Plutone, il Sole: tutti positivi sino al 21. Bisogna approfittare di questa cura che i Maestri hanno per te prima che Marte torni a innervosirti dal 22.

Bisogna chiudere accordi, firmare documenti, stipule, avviare progetti, comunicare, trarre forza energetica e muscolare, audacia. Bisogna che tu stesso pensi al tuo benessere, poni te stesso al centro come il Cielo sta facendo con il tuo segno, rendendogli estremo aiuto per venti giorni che possono essere i più costruttivi dell’anno, in ogni campo. Affrettati, non giudicare, non far passare Tempo nei dubbi delle scelte. Metti insieme questi meravigliosi pezzi e fanne il quadro dei tuoi sogni. Agisci, ora.

Il tuo colore a primavera

“Quando non c’è energia non c’è colore, non c’è forma, non c’è vita” (Caravaggio). Il Viola è il colore del Terzo occhio, per questo motivo è spesso associato alla spiritualità. È la tonalità dei sovrani, degli esorcisti, degli indovini e dei veri maghi. Incarna l’ambizione, il potere e la sicurezza di Sé ma anche le facoltà psichiche e il sapere occulto. È ciò di cui hai bisogno ora, per una visione lucida e per fortificare l’autostima. È un colore eccellente per la meditazione profonda, per la divinazione, per liberare la mente da ogni fardello e per ottenere una chiara visione interiore.


leggi gli altri segni

Gli Ultimi Video & Gallery