Radicali Liberi? ecco il test per capire a che stadio di in invecchiamento sei

Autore : Luisa NardelliNotizia letta: volte

Oggi vogliamo porre l’attenzione su un argomento che spesso viene sottovalutato quello della presenza dei Radicali liberi nel nostro organismo .Per capire se anche voi siete vittime di questi “Nemici” della salute ci siamo rivolte alla beauty coach Brigitte Valesh  del centro Simed  di Roma ,che ci spiegherà non solo cosa fanno alle nostre cellule i radicali liberi, ma ci invita a sottoporci ad un semplicissimo test  fatto di 21 domande, per capire a che stadio di invecchiamento è il nostro organismo . Una volta presa coscienza del livello di ossidazione a cui siamo sottoposti esistono dei facili ed interessantissimi rimedi  di cui possiamo avvalerci grazie al supporto di un professionista .

Ma procediamo per gradi: 

I radicali liberi sono molecole che si formano quando la cellula trasforma i nutrienti alimentari e l’ossigeno in energia. I radicali liberi sono dannosi per il nostro organismo perchè portano alla formazione di metaboliti tossici per le cellule. Tali reazioni terminano solo quando i radicali liberi incontrano un sistema enzimatico in grado di metabolizzarli ed eliminarli, cioè quando incontrano delle molecole antiossidanti. Quindi la produzione in eccesso di radicali liberi o la carenza di antiossidanti, conduce ad uno “stress ossidativo”, che si traduce in un invecchiamento dei tessuti.

Fortunatamente la natura ci viene in aiuto garantendoci attraverso l’alimentazione una cospicua quantità di antiossidanti che purtroppo oggi, a causa di un’alimentazione sempre più lontano da quella naturale e sempre più raffinata, non ci permette il corretto approvvigionamento giornaliero degli antiossidanti necessari per contrastare i danni dell’ossidazione cellulare dei tessuti.

Ma quali sono queste molecole antiossidanti? La storica Vitamina C, seguita dalla Vitamina E e dalla Vitamina A (betacarotene). A questi si aggiungonoaltr molecole come il coenzima Q10, l’acido Alfa Lipoico, l’astaxantina, il Resveratrolo, il paraminobenzoico, la SOD (superossidodismutasi), il Glutatione etc.. 

Fortunatamente ci sono integratori alimentari a base di eccellenti materie prima naturali e non di sintesi. E’ diventata quindi fondamentale la figura del professionista capace di guidare e adattare alle carenze nutrizionali la giusta tipologia di integrazione antiossidante. 



A tal proposito ci siamo rivolti  proprio a Brigitte Valesh per capire quale siano le spie di allarme che dobbiamo valutare .


OXI TEST Valuta il tuo stato di stress ossidativo

1 Fumi? 

a No, e non sono neppure esposto al fumo passivo

b Non fumo ma sono esposto al fumo passivo 

c Si, fino a un pacchetto al giorno

d Fra uno e due pacchetti al giorno 

e Più di due pacchetti al giorno


2 Fai uso di alcolici?

a No, mai

b Bevo occasionalmente (1-3 bicchieri alla settimana

c qualche volta (4-7 bicchieri alla settimana

d ai pasti e anche fuori pasto 


3 Ti capita di esporti al sole?

a Mai

b qualche volta ma con la protezione solare

c spesso ma con la protezione solare

d ogni volta che posso con la protezione solare

e ogni volta che posso senza protezione solare


4 Ti tingi i capelli ?

a mai

b raramente

c a volte 

d regolarmente

e frequentemente


5 Porti i vestiti al lavasecco?

a mai 

b raramente

c a volte

d regolarmente

e frequentemente


6 Pratichi attività fisica?

a mai

b raramente

c una volta alla settimana

d due, tre volte alla settimana

e spesso (più di quattro volte alla settimana


7 che forno usi a casa?

a sempre quello elettrico

b a legna

c a volte quello elettrico a volte quello a gas

d sempre quello a gas

e uso prevalentemente il microonde


8 che acqua bevi?

a acqua del rubinetto filtrata, ionizzata e alcalinizzata

b acqua del rubinetto filtrata

c solo acqua di rubinetto

d in bottiglia e di rubinetto e solo acqua in bottiglia


10 mangi frutta e verdura

a ogni giorno, più volte al giorno

b una volta al giorno

c tre/quattro volte a settimana 

d una/due volte a settimana e mai


11 mangi cibi in scatola o conservati?

a mai

b una/due volte ogni quindici giorni

c una/due volte a settimana

d tre/quattro volte a settimana

e tutti i giorni


13 fai uso di integratori alimentari antiossidanti?

a tutti i giorni

b spesso

c qualche volta a cicli

d raramente

e mai 


14 Dove vivi?

a isolato in campagna

b in un paesino con meno di 5.000 abitanti

c in una cittadina con meno di 20.000 abitanti

d in una città con meno di 300.000 abitanti

e in una città con più di 300.000 abitanti 


15 Usi detergenti per la casa?

a no mai

b raramente

c a volte

d spesso

e sempre

16 usi spray deodoranti?

a no mai

b raramente

c a volte

d spesso

e sempre


17 sul luogo di lavoro sei esposto a sostanze nocive (prodotti tossici, vernici?

a no

b raramente

c qualche volta

d abbastanza spesso

e sempre, per tutta la giornata lavorativa


18 che livello di stress ti crea la tua professione?

a minimo

b medio

c alto

d altissimo

e insostenibile


19 quanti anni hai?

a meno di 30

b 30-40

c 41-55

d 56-65

e 65 o più


20 hai la tendenza ad allergie?

a no mai

b raramente ho delle intolleranze

c spesso ho delle intolleranze

d raramente ho allergie

e sono un sogggetto allergico


21 quanto spesso ti ammali?

a mai

b una volta all’anno

c un paio di volte all’anno 

d tre-quattro volte l’anno

e spesso mi ammalo


Conta il numero di risposte per ogni lettera, quindi moltiplicate il numero delle risposte “A” 0, delle “B” per 1, delle “C” per 2, delle “D” per 3 e delle “E” per 4, e leggete il vostro profilo.


Meno di 20 punti

Le tue abitudini di vita sono già corrette, e un’eventuale integrazione di antiossidanti non può che aiutarti a stabilizzare una situazione già ottimale. Complimenti, questa 

è la strada giusta per mantenersi sempre giovani!


Tra 20 e 30 punti

Il tuo organismo si trova in uno stato di moderato stress ossidativo. Cambiando di poco le tue abitudini potresti molto migliorare la situazione. Il consiglio è di cominciare quanto prima una terapia antiossidante, i cicli di integrazione ortomolecolare danno risultati sul lungo termine. 


Piu di 30 punti

C’è il rischio che il tuo corpo soffra per le conseguenze dello stress ossidativo. Sarebbe opportuno cominciare subito un trattamento specifico e pensare seriamente di cambiare le tue abitudini 

di vita.  Ricordati che ci si ammala quando si è carenti di micronutrienti importanti. Anche un banale malumore cronico o una perdita di lucidità mentale sono associati a carenze di micronutrienti, facilmente risolvibili con un’accurata integrazione.

Piu di 40 punti

Devi correre ai ripari, il tuo grado di ossidazione è veramente troppo alto.

Affidati ad un professionista che sappia guidarti nella scelta degli antiossidanti



Gli Ultimi Video & Gallery