Chiama la celebrity con il suo vero nome, ecco le star senza il loro nome d'arte007, 'Daniel Craig ha rifiutato 100 milioni di dollari per due nuovi film'


Accusa di evasione fiscale, assolto Biagio Antonacci: 'Il fatto non è più reato'

Data pubblicazione : 19/05/2016




Biagio Antonacci è stato assolto questa mattina in tribunale a Milano, al temine di un processo che lo vedeva imputato per evasione fiscale.

In una prima parte del procedimento, erano state contestate al cantante tasse evase per circa 3.5 milioni di euro, nel periodo dal 2004 al 2008.

Antonacci, 52 anni, era stato oggetto di una verifica fiscale da parte della Guardia di Finanza nel 2008 e successivamente, nel 2012, aveva regolarizzato la sua posizione con l´Agenzia delle entrate.

Rimaneva però la parte penale del procedimento, che il pm della procura di Milano aveva portato avanti nei confronti dell´artista imputandolo del reato di infedele dichiarazione dei redditi, che però il giudice ha dichiarato prescritto.

Per quanto riguarda invece la parte penale della presunta evasione fiscale non ancora prescritta, le accuse mosse nei confronti di Antonacci sono cadute.

I giudici hanno infatti sentenziato che “il fatto non è più previsto dalla legge come reato” in quanto ai sensi della nuova normativa introdotta lo scorso anno, le evasioni fiscali inferiori ai 150 mila euro non sono più penalmente rilevanti.

I giudici hanno dunque accolto la tesi dei legali dell´artista e la richiesta di assoluzione. Il pm aveva invece chiesto per Antonacci una condanna a un anno e sei mesi.




Gli Ultimi Video & Gallery