MTV Europe Music Awards 2017, il trionfatore è Shawn MendesQuesti adulti hanno ricreato le loro fotografie da bambini


'Mad Max: Fury Road', il regista George Miller fa causa alla Warner Bros

Data pubblicazione : 14/11/2017



Se vi attendevate un sequel della saga di Mad Max è assai probabile che il vostro desiderio non si avveri, perlomeno non nel breve periodo. E´ in atto infatti una clamorosa causa legale tra George Miller, regista dell´ultima pellicola del franchise, e la Warner Bros.

Il motivo del contendere è dozzinale e molto lontano da questioni artistiche: il denaro. Secondo gli accordi stipulati tra la società Kennedy Miller Mitchell Production di George Miller e la Warner Bros, il budget finale del film non avrebbe dovuto superare i 157 milioni di dollari, e nel caso in cui il costo fosse risultato inferiore, al regista virtuoso sarebbe stata corrisposta la differenza.


Mad Max / Facebook

Ufficialmente il costo del film è stato di 150 milioni di dollari e dunque Miller chiede alla Warner 7 milioni di dollari, che non gli sono stati però ancora versati.

Dal canto suo, la Warner sostiene di non aver corrisposto il denaro alla Kennedy Miller Mitchell Production perché il budget previsto è stato addirittura superato.


Mad Max / Facebook

La società di Miller imputa però questi costi extra alla Warner, indicandoli come derivanti da "decisioni prese dai produttori" ed è passata alle vie legali, portando gli studios in tribunale.

´Mad Max: Fury Road´, uscito nelle sale nel 2015, è stato candidato a dieci Premi Oscar, vincendo nel 2016 ben sei statuette.

Il film ha incassato più di 150 milioni di dollari solo in USA e 224 milioni di dollari nel resto del mondo, per una vendita globale al botteghino di quasi 378 milioni di dollari, diventando così il film basato su Mad Max con i maggiori incassi di sempre.




Gli Ultimi Video & Gallery