Una notte Magica: Gran ballo viennese delle debutanti di RomaDwayne 'The Rock' Johnson è l'uomo più sexy del mondo secondo PEOPLE


'Tuo marito nel mio letto': a teatro per prendere in giro mediocrità e voglia di apparire

Data pubblicazione : 15/11/2016



Ha debuttato al teatro Porta Portese di Roma, dove rimarrà in cartellone fino al 20 novembre, la commedia ´Tuo marito nel mio letto´, diretta da Sebastiano Rizzo e scritta da Eugenio Tassitano a quattro mani con Camilla Cuparo.

L´opera, che si ispira a un canovaccio di Plauto, grande commediografo romano del secondo secolo a.C., ha come personaggi principali due donne (Monica  e Cristina) che, legate da una lunga amicizia iniziata ai tempi della scuola, si sono però perse di vista.

Le due donne si ritrovano e decidono di organizzare una cena in compagnia dei rispettivi mariti (Enrico e Mario), ma nell´occasione vengono a galla tutti i peggiori aspetti del loro carattere. Le cose si complicano ulteriormente in seguito, quando si mettono le corna a vicenda.



Cristina (ossessionata dalla voglia di diventare madre e convinta che Mario non possa avere bambini) riesce a rivedere Enrico e ad avere con lui una relazione: convinta che, nonostante non abbia uno status degno del suo futuro figlio, almeno caratterialmente sia invece proprio l’uomo giusto.

Allo stesso modo Mario riesce a rivedere Monica e a iniziare con lei una relazione, convincendola che Enrico non le dia quanto meriti. Nella menzogna generale, le cose sembrano poter andar bene. Fino a quando le donne si ritrovano nella stessa casa: per caso, una con il marito dell’altra.



Riusciranno, a questo punto, le protagoniste, a mettere “fine” alle loro relazioni? E quanto conta l’amicizia dopo un tradimento? Quanto pesa, al giorno d’oggi, la scelta di avere un figlio per una donna? E l’amore, quello vero, può davvero perdonare un tradimento?

Sono i principali interrogativi messi in scena in questa esilarante commedia, con un finale che fa riflettere il pubblico sull’urgenza di ridare senso ai valori tradizionali in una società che sempre più ci spinge verso la precarietà dei sentimenti e la necessità ossessiva di apparire.



Lo spettacolo è interpretato da Titti Cerrone, Valentina Spalletta, Danilo Brugia e Andrea Preti. Le musiche sono di Eugenio Tassitano, mentre la scenografia è di Mauro Paradiso.




Gli Ultimi Video & Gallery