Cannes 2015, Palma d'Oro a Jacques Audiard per 'Dheepan', italiani a bocca asciuttaI cattivi Disney diventano Cool


Gli eredi di Arthur Conan Doyle fanno causa alla produzione del film 'Mr. Holmes': 'Violati diritti d'autore'

Data pubblicazione : 25/05/2015




Gli autori del film ´Mr. Holmes´, atteso nelle sale il prossimo luglio e già presentato in anteprima a Berlino hanno una grana da risolvere.

Gli eredi di Sir Arthur Conan Doyle, scrittore britannico che ha creato il celebre personaggio dell´investigatore privato Sherlock Holmes, hanno infatti denunciato il produttore Miramax, il distributore Roadside Attractions e il regista del film Bill Condon (´The Twilight Saga´ Parte 1 e 2, ´Il quinto potere´), affermando che il film viola i diritti d´autore.

Il film diretto da Condon vede un Holmes ormai in tarda età, che si lascia coinvolgere in un nuovo caso ed è ispirato al romanzo ´A Slight Trick of the Mind´ scritto da Mitch Cullin.

Conan Doyle pubblicò quattro romanzi e numerosi racconti che hanno come protagonista Holmes. Il primo romanzo, dal titolo ´Uno studio in rosso´ venne dato alle stampe alla fine dell´800.

Molti degli scritti di Conan Doyle sono ormai di pubblico dominio, ma gli eredi affermano però che la sceneggiatura del film Mr. Holmes vada a pescare anche da lavori del loro avo ancora coperti da diritti e in particolare da dieci storie pubblicate tra il il 1923 e il 1927.

"Le recensioni delle proiezioni del film in anteprima, insieme ai trailer rilasciati negli Stati Uniti, rivelano che il film utilizza gli stessi elementi di storie di Conan Doyle ancora coperte da copyright" si legge nella denuncia degli eredi dello scrittore.




Gli Ultimi Video & Gallery