Dakota Johnson: 'In 50 Sfumature di nero nudo integrale di Jamie Dornan'Amore senza tempo, cartoline storiche di San Valentino


Sanremo 2016 terza serata: il Premio cover va agli Stadio, pasticcio nella votazione giovani

Data pubblicazione : 12/02/2016




Il Festival di Sanremo ha il suo primo vincitore. Lo storico gruppo degli Stadio ha infatti vinto il Premio per la miglior cover con ´La sera dei miracoli´, omaggio all´indimenticabile Lucio Dalla.

La terza serata della manifestazione è stata all´insegna delle rivisitazioni di brani celebri, con tutti i 20 Big in gara che si sono esibiti in successione sul palco a gruppi di 5, da cui sono stati poi scelti i 4 finalisti sulla base del voto della stampa e del televoto da casa.

E se il sistema del voto ha funzionato a meraviglia per i Big, c´è stato invece un pasticcio nella prima sfida diretta delle Nuove Proposte, che vedeva il confronto tra Francesco Gabbani con il brano ´Amen´ e Miele con ´Mentre ti parlo´.

In un primo tempo Carlo Conti aveva annunciato la vittoria di Miele, ma ha poi spiegato che a causa di un problema alla macchina conta voti in sala stampa, la votazione avrebbe dovuto essere rifatta.

Così è stato e il nuovo verdetto ha ribaltato quello precedente decretando la vittoria di Gabbani. Stando a quanto trapelato, sembra che adesso Miele intenda chiedere di essere riammessa in finale come quinto concorrente, staremo a vedere.

Tutto regolare invece per la seconda sfida delle Nuove proposte che ha visto il confronto tra Mahmoud con la canzone ´Dimentica´ e Michael Leonardi con ´Rinascerai´ e che si è conclusa con la vittoria di Mahmoud.

Il resto della serata è filato liscio, anche se in modo un po´ meno trascinante rispetto a mercoledì sera, ma non si può sempre avere un Ezio Bosso sul palco. Lo share ci dirà se il pubblico ha continuato ad apprezzare il format di Conti così come nelle serate precedenti.

Tra gli ospiti più attesi di ieri sera c´erano i Pooh, che si sono rincontrati nel loro cinquantennio di carriera in formazione originale e hanno eseguito un medley dei loro maggiori successi, compreso ´Uomini soli´, brano con cui vinsero il Festival nel 1990.

Attesissima la nuova trasformazione di Virginia Raffaele, che dopo Ferilli e Fracci ha deciso di calarsi nei panni (anzi, in questo caso nella plastica, visto che il leitmotiv dell´intera parodia è stato il pesante ricorso alla chirurgia estetica del personaggio) di una versione della stilista letteralmente a pezzi: a un certo punto la comica ha finto addirittura il distacco di un orecchio.

Non è affatto detto che la Versace prenda bene la parodia della Raffaele, così come hanno fatto la Ferilli e la Fracci, ma comunque sia l´interpretazione della comica / conduttrice è stata divertentissima e ha confermato, se ancora ce ne fosse stato bisogno, la sua bravura.

Ritornando agli ospiti, altra interessante presenza di ieri è stata quella del cantante Hozier, che ha interpretato la hit mondiale ´Take me to church´, infiammando l´Ariston.

Piccolo giallo invece per l´attore Guglielmo Scilla, protagonista della fiction di RaiUno ´Baciato dal sole´, che avrebbe dovuto essere sul palco ieri sera, ma la cui presenza è slittata a questa sera.

Insieme a lui, gli altri ospiti della quarta serata del Festival saranno Elisa, il cantante colombiano J Balvin autore della hit ´Ginza´, Enrico Brignano, il Dj belga Lost Frequencies e la coppia Alessandro Gassman–Rocco Papaleo.




Gli Ultimi Video & Gallery