Ryan Gosling interpreterà Neil Armstrong, primo uomo sulla luna, in un biopic di Damien ChazelleDue volte star, i ritratti 'al quadrato' delle celebrità


Scomparsa di Carrie Fisher, 50 milioni di dollari alla Disney

Data pubblicazione : 02/01/2017



The show must go on. E in questo caso a dover proseguire, nonostante l´improvvisa scomparsa dell´attrice Carrie Fisher, è la fortunata saga di ´Guerre Stellari´.

I diritti dei personaggi creati da George Lucas sono stati acquisiti nel 2012 dalla Disney, che adesso, in seguito alla morte della Fisher riceverà dall´assicurazione 50 milioni di dollari.



La clausola era stata concordata dall´attrice, che aveva 60 anni, con la Disney, nell´ambito più generale del contratto che l´interprete della principessa Leila aveva firmato con l´azienda di Topolino per il ritorno, in tre pellicole, nel cast della saga di Guerre Stellari.

La Fisher aveva già partecipato al primo dei tre film previsti nel contratto e adesso, in seguito alla sua morte, gli sceneggiatori dovranno rimaneggiare in modo sostanziale gli script dei due film futuri, il primo dei quali è atteso nelle sale cinematografiche il prossimo anno.



Secondo il sito specializzato ´The Insurance Insider´, quello che l´assicurazione riconoscerà alla Disney è il risarcimento più alto mai chiesto nell´industria cinematografica per un "incidente personale."

La Fisher, pochi giorni prima di Natale era stata colpita da infarto mentre si trovava a bordo di un volo partito da Londra e diretto a Los Angeles.

L´attrice si era sentita male un quarto d´ora prima dell´atterraggio e subito dopo l´arrivo negli USA era stata trasportata d´urgenza nell´ospedale più vicino, ma è poi deceduta alcuni giorni dopo il ricovero, il 27 dicembre.




Gli Ultimi Video & Gallery