Festival Internazionale del Film di Roma 2013, ecco i tre italiani in concorsoE' online 'Cambia-Menti' il nuovo singolo di Vasco Rossi


Julian Assange:'Il film Quinto Potere basato su libri che demoliscono la mia credibilità personale'

Data pubblicazione : 14/10/2013




Il fondatore di WikiLeaks Julian Assange torna a parlare del film ´Quinto Potere´, che racconta la storia del sito che ha diffuso nel corso del tempo milioni di documenti riservati. In precedenza Assange aveva detto che il film è ´pieno di falsità´ e adesso torna all´attacco in una nuova intervista.

"Il film, appena uscito in Inghilterra, è basato su due libri entrambi negativi nei confronti di WikiLeaks, e inoltre demoliscono la mia credibilità personale" ha dichiarato il giornalista australiano a La Repubblica "Gli autori non mi hanno mai contattato, non hanno accettato nessuno dei suggerimenti. La gente in tutto il mondo, invece, ama quello che facciamo e ci segue. E il costo che la DreamWorks ha pagato è stato il collasso al botteghino".

Assange definisce poi il film come "tipica propaganda´ riferendosi al fatto che nella pellicola viene fatta intuire l´esistenza di danni collaterali come conseguenza della diffusione dei documenti riservati da parte di WikiLeaks: "nemmeno il Pentagono sostiene queste cose" dice Assange "Nessuno è stato fisicamente danneggiato in seguito alle nostre rivelazioni".

Assange, che per evitare l´arresto è trincerato dal giugno 2012 nella sede dell´ambasciata dell´Ecuador a Londra, spiega poi di ricevere regolarmente visite: "Ieri è venuto a trovarmi Graham Nash di Crosby, Stills and Nash, e ha composto una canzone sul soldato Manning: non me lo aspettavo" e aggiunge che a Hollywood Peter Sarksgaard e sua moglie Maggie Gyllenhall sono suoi sostenitori, così come Yoko Ono e John Cusack. Alcuni mesi fa Assange aveva ricevuto anche la visita di Lady Gaga.




Gli Ultimi Video & Gallery