I Black Keys con johnny Depp sul palco degli MTV Music AwardsBuon compleanno, Paperino


Triste bagarre intorno all'eredità di Lucio Dalla

Data pubblicazione : 09/06/2012




Purtroppo, a pochi mesi dalla scomparsa di Lucio Dalla, tocca assistere a un conflitto tra coloro che rivendicano diritti sulla sua eredità. La discussione è tra i parenti di Dalla - i cugini Simone Baroncini e la madre - e dall'altra Marco Alemanno, l'attore 32enne che è stato compagno del cantautore per nove anni.

"I parenti fanno finta che io non esista, negano l'evidenza, da due mesi non ho più contatti diretti" ha dichiarato Alemanno. Il risentimento dei cugini di Dalla sarebbe nato dopo che in assenza di un testamento, l'avvocato ha depositato l'eredità giacente in Tribunale: "Dissero che avevo messo in scena una commedia, recitato una parte" sostiene Alemanno.

Anche la Fondazione che Lucio Dalla aveva pensato per raccogliere la sua eredità artistica è origine di discordia. I cugini del cantautore scomparso lo scorso marzo vorrebbero un centro con concerti e mostre, mentre Alemanno spiega che Dalla aveva altri obiettivi: "Lucio voleva concentrarsi su una delle sue passioni: il talent scout. Voleva individuare nuovi talenti, musicisti o pittori".

Alemanno, che risiede ancora nella casa di Dalla a Bologna dice di essere praticamente prigioniero in casa: "Se devo andare in un altro spazio della proprietà, dove ci sono i miei oggetti o le opere d'arte che Lucio mi ha regalato, deve esserci un testimone, attento, chissà, che non rubi nulla. Mi hanno tolto le chiavi, cambiato le serrature".




Gli Ultimi Video & Gallery