Gigi Hadid e Cody Simpson: la coppia scoppia per la seconda volta, ma 'sperano di potersi riunire in futuro'Celebrità che hanno festeggiato per la prima volta la Festa della Mamma


Checco Zalone parla del suo prossimo film: 'Per mantenere il posto fisso andrò fino in Norvegia'

Data pubblicazione : 11/05/2015




Replicare  l´incredibile successo   di ´Un sole a Catinelle´, film del 2013 campione di incassi, non è un´impresa semplice, ma ovviamente è l´obiettivo che si prefigge Checco Zalone, al lavoro sulla prossima pellicola che lo vedrà protagonista e che lo porterà fino in Norvegia, dove il suo personaggio, un impiegato messo in mobilità, verrà destinato dopo una specie di odissea.

Insieme a lui nel nuovo progetto - sull´onda del motto squadra vincente non si cambia - il regista Gennaro Nunziante e il produttore Pietro Valsecchi: un terzetto che si ripropone per la quarta volta dopo ´Cado dalle nubi´ del 2009, ´Che bella giornata´ del 2011 e naturalmente ´Sole a catinelle´.

"Il tema è un uomo, che sono sempre io, Checco, l´ultimo fortunato che ha il posto pubblico fisso, inamovibile, finché arriva la riforma e viene messo in mobilità" spiega Zalone in un´intervista a la Repubblica "Racconto l´odissea di quest´uomo che pur di non lasciare il suo posto fisso è disposto ad andare sino in Norvegia."

"Da un ufficio a tre metri da casa affronta un cambio radicale di vita" spiega ancora l´attore pugliese "che lo porterà in una cultura totalmente diversa da quella italiana, fatta di gente virtuosa, civile, efficiente, dove il welfare è molto forte. Però sono tutti depressi. E si uccidono. Perché? Lo scoprirete vedendo il film."

Se c´è un motivo preciso del successo di Zalone, lui però non lo sa spiegare: "Ce lo diranno i sociologi" dice "Probabilmente io e Gennaro lavoriamo bene nel cogliere degli aspetti della società contemporanea. Ma paradossalmente è più la gente comune che lo nota, il critico giustamente non dà valore a questa roba perché ha altri codici, valuta l´immagine, cosa che noi non sappiamo fare."

"A me manca la fascia media" conclude "Piaccio all´italiano terra terra o a De Gregori, all´intellettuale. Quello di mezzo mi tiene sul c... (ride). Però mi piace sentirmi osteggiato da alcuni perché mi dà coraggio."




Gli Ultimi Video & Gallery