Benedict Cumberbatch è padre per la seconda volta, la moglie Sophie ha partorito un bimboFate i selfie e non la guerra: le armi sostituite dagli stick in scene di famosi film


David di Donatello 2017: trionfa 'La pazza gioia', al film di Paolo Virzì Miglior film e regia

Data pubblicazione : 28/03/2017



Si è tenuta ieri a Roma negli Studios di Via Tiburtina la serata di premiazione della 61/a edizione dei David di Donatello, che ha visto il film ´La pazza gioia´ di Paolo Virzì incamerare i premi più importanti.

La commedia drammatica di Virzì ha infatti vinto le statuette più ambite dei David e cioè quelle come Miglior film e Miglior regista. 

´La pazza gioia´ racconta le vite di due donne con problemi mentali interpretate da Micaela Ramazzotti e Valerina Bruni Tedeschi, quest´ultima, vincitrice per il suo ruolo del David come Miglior attrice protagonista.



Un buon risultato, anche se un po´ al di sotto delle aspettative per la pellicola di Edoardo De Angelis ´Indivisibili´, che è stata la più premiata in termini di statuette e che arrivava agli Oscar italiani con ben 12 candidature.

La pellicola ha vinto i premi come Miglior sceneggiatura originale, Miglior produttore, Miglior attrice non protagonista ad Antonia Truppo, Miglior musicista, Miglior canzone originale e Miglior costumista.

Ottimo risultato anche per il film di Matteo Rovere ´Veloce come il vento´: Miglior fotografia, Miglior truccatore, Miglior montatore, ma anche Miglior attore protagonista a Stefano Accorsi.



Tra gli ospiti della cerimonia il cantante Manuel Agnelli, che si è esibito in una versione di ´Across The Universe´ dei Beatles e Roberto Benigni, accolto da un´ovazione: "Nemmeno il Papa a San Siro è stato acclamato così" ha scherzato il regista Premio Oscar "Il cinema italiano è il più grande del mondo, noi abbiamo prodotto i capolavori più alti della storia del cinema."

Ecco di seguito i principali premi dei David di Donatello 2017:

MIGLIOR FILM
La pazza gioia di Paolo Virzì

MIGLIORE REGISTA
Paolo Virzì

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE
Marco Danieli per La ragazza del mondo

MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE
Nicola Guaglianone, Barbara Petronio, Edoardo De Angelis per Indivisibili

MIGLIORE SCENEGGIATURA ADATTATA
Gianfranco Cabiddu, Ugo Chiti, Salvatore De Mola per La stoffa dei sogni

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA
Valeria Bruni Tedeschi per La pazza gioia

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA
Stefano Accorsi per Veloce come il vento

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA
Antonia Truppo per Indivisibili

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA
Valerio Mastandrea per Fiore

MIGLIORE MUSICISTA
Enzo Avitabile per Indivisibili

DAVID GIOVANI
In guerra per amore di Pierfrancesco Diliberto




Gli Ultimi Video & Gallery