Mick Jagger sarà presto bisnonnoLe Spytwins alle Amiche del Sabato del 16/11/13 parlano di Anna Oxa


Ecco Hucksley, l'e-commerce etico: compri online e il 25% è per l'accesso all'acqua e all'istruzione

Data pubblicazione : 24/11/2013




In Rete c´e un sito di commercio elettronico piuttosto particolare. Comprando gli articoli proposti nella sua vetrina online si fa infatti anche beneficenza. Le categorie sono accessori e abbigiamento per uomo e per donna e prodotti tecnologici.

La startup si chiama Hucksley e ha base a San Francisco. Il sito promette che il 25% del denaro speso per acquistare prodotti sulle sue pagine andrà a organizzazioni umanitarie, che si occupano in particolar modo dell´accesso all´acqua e all´istruzione.

"Attuamente non c´è un modo per far shopping online a prescindere dal marchio che si sta acquistando e allo stesso tempo dare un contributo a chi è in difficoltà" dice Brett Hagler, co-fondatore del servizio "Con Hucksley puoi acquistare un prodotto e contribuire a migliorare la vita di tutto il mondo".

Il commercio elettronico con fini umanitari non è una novità, ma fino a oggi chi lo proponeva lo faceva in partnership con marchi che avevano come loro scopo principale il commercio etico. Hucksley ha un approccio differente, perché lavora con marchi che non hanno nel loro core business una missione sociale.

Hucksley sta attualmente collaborando con ´Charity:water´, un´Associazione che ha l´obiettivo di portare acqua pulita alle 800 milioni persone nel mondo che non la hanno e con ´Pencils of Promise,´ che costruisce scuole e sviluppa programmi educativi nei Paesi in via di sviluppo.




Gli Ultimi Video & Gallery