Questa coppia gira il mondo e guadagna 9mila dollari ogni volta che pubblica un post su InstagramLigabue operato alle corde vocali: 'Intervento perfettamente riuscito'


Fabrizio Corona al processo: 'Io e Belen come Bonnie e Clyde, guadagnavamo cifre folli'

Data pubblicazione : 06/04/2017



Il processo a Fabrizio Corona si preannunciava come uno show e in effetti, data la ridda di testimoni vip e le dichiarazioni dell´imputato, la spettacolarizzazione del procedimento si sta inevitabilmente verificando.

Il processo vede l´ex fotografo dei vip imputato di intestazione fittizia di beni, sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e violazione delle norme patrimoniali sulle misure di prevenzione, accusa che gli è costata il ritorno in carcere nell´ottobre dello scorso anno.

I legali di Fabrizio Corona hanno presentato richiesta per una vera e propria schiera di testimoni. Sono 190 le persone chiamate a testimoniare dai difensori di Corona, tra cui ex colleghi di lavoro ed ex fidanzate, compresa Belen Rodriguez e anche la sorella della showgirl argentina, Cecilia.


Fabrizio Corona / Facebook

L´ex fotografo dei vip, nel procedimento che è in svolgimento a Milano ha dichiarato che tutti i soldi che gli vengono contestati deriverebbero da "serate, campagne pubblicitarie e lavoro", e che sarebbero stati incassati "tra il 2008 e il 2012: in particolare nel 2009" quando con Belen, ha detto, "siamo diventati una coppia mediatica."

"Io e Belen eravamo diventati come Bonnie e Clyde, tutto quello che toccavamo diventava oro" ha ancora aggiunto Corona "Guadagnavamo cifre folli."

L´ex fotografo ha quindi raccontato che con la sua collaboratrice Francesca Persi, anche lei coimputata nel processo, lo scorso anno avrebbe deciso di recuperare quel denaro nascosto dietro a un muro: "Persi prende un martelletto e fa un buco" ha spiegato in aula "e inziamo a contarli. Contiamo, contiamo e a un certo punto mi viene da ridere. Ma che ci si fa con tutti quei soldi? Arrivati a un milione e quattro ci fermiamo stanchi."


Fabrizio Corona / Facebook

Sempre secondo il suo racconto, Corona, nel luglio 2016, avrebbe poi detto alla sua collaboratrice di nascondere il denaro in un controsoffitto, dove effettivamente i finanzieri lo hanno in seguito ritrovato. Altro denaro è stato invece ritrovato in una cassetta di sicurezza.

"Mi hanno tolto un peso, di quei soldi non sapevo che farmene" ha detto l´ex fotografo, aggiungendo: "la Dda sperava che ci fossero 500 kg di cocaina in quel controsoffitto e invece c´erano semplicemente soldi."

La prossima udienza del processo è fissata per l´11 aprile, quando alla sbarra ci sarà la collaboratrice di Corona e coimputata nel procedimento, Francesca Persi.




Gli Ultimi Video & Gallery