Al Festival di Sanremo ritorna come ospite Laetitia CastaPrince ci ripensa e ritira la denuncia contro i suoi fan Facebook


Justin Bieber, petizione sul sito della Casa Bianca: 'Rispeditelo in Canada'

Data pubblicazione : 28/01/2014




Va bene che ultimamente Justin Bieber, con una serie di bravate sta appannando la sua immagine, ma forse le migliaia di persone che hanno firmato la petizione per defenestrarlo dagli Stati Uniti, stanno un pochino esagerando.

La petizione ´anti-Bieber´ è stata avviata dopo l´arresto della popstar canadese dello scorso 22 gennaio per guida spericolata e sotto l´effetto di sostanze. Evidentemente è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso per quasi 30mila cittadini statunitensi che hanno firmato la petizione, lanciata sul sito della Casa Bianca attraverso la piattaforma ´We The People´, varata dal Presidente Obama per offrire uno strumento di democrazia diretta.

"Diciannove anni fa l´America era un luogo di serenità, finché le nostre orecchie non sono state seviziate dalla musica di Justin Bieber" scrivono gli infuriati firmatari della petizione "ha dimostrato di essere incapace di contribuire in qualche modo alla nostra società, se non per stimolare l´industria della marijuana, mantenere la tendenza dei pantaloni cascanti, e dare ispirazione a Selena Gomez per scrivere canzoni"  e concludono: "Rimandatelo in Canada e revocate la sua green card".

Bieber, per poter vivere negli Stati Uniti, è attualmente in possesso del cosiddetto “O-1 visa”, un visto speciale che viene rilasciato dal governo americano ad artisti e sportivi che svolgono la loro attività nel Paese. Tale visto è valido per tre anni e successivamente necessita di un rinnovo annuale.




Gli Ultimi Video & Gallery